Categoria: Politica

– Commenti a eventi politici, generalmente di attualità;
– I programmi politici dei partiti;
[NOTA: per “Democrazia” c’è una categoria specifica]

“L’Italia auspica per sé, in linea col suo ruolo nella storia, un portafoglio economico di prima linea nella prossima Commissione europea”, dice Conte. Primo ministro di un governo sovranista coi conti in disordine in cui si continua a promettere a gran voce che dell’Europa non ci frega un cazzo e che possiamo spendere quanto ci pare e addirittura stampare una specie di moneta parallela per pagare i debiti. Allora la domanda che si pone è: ma questi ci sono o ci fanno? Ci credono o sono proprio scemi?

Pur di non andare a casa, Di Maio sarebbe disposto a costruire personalmente una Tav da Pomigliano a Lione.

Claudio Cerasa, Dieci ragioni per votare subito, "il Foglio", 15 giu 2019.

I risultati clamorosi della Lega a Riace e Lampedusa mettono definitivamente la parola “fine” alle magliette rosse, gli arancini, i #restiamoumani, il #noninmionome e altre bischerate retoriche e consolatorie che hanno finora impedito ai democratici di costruire un pensiero, un progetto, una reale e credibile alternativa. Se i riformisti, liberali, socialisti fino alla nuova Sinistra non capiranno, tutti, nessuno escluso, questa ovvietà, la destra ottusa e panciuta continuerà a decidere le politiche italiane.

Salvo clamorose novità stanno per chiudere Radio Radicale. Mandante il Movimento 5 Stelle e il suo ignobile spirito giustizialista, vendicativo, sospettoso; autore materiale un omino di nome Vito Crimi. 12 righe di biografia sulla Wikipedia perché c’è zero spaccato da dire. Qualche anno di lavoro da impiegato, poi la fulminante carriera nella corte dei miracoli grillina. Uomo senz’arte né parte, senza alcuna esperienza nel campo dell’editoria (né ovviamente in quasi qualunque altro campo), fedelissimo esecutore delle direttive della Casaleggio Associati. Basta questo esempio, e ne avanza, per essere disperati per chi, il popolo italiano, ha mandato al Governo.

Gli italiani [...] sono strani animali e perversi: eccitano la prepotenza fortunata, si preparano in genere a castigare quella sfortunata.

Giuliano Ferrara, a proposito dei cambiamenti rapidi di fortuna dei Truci al governo: Il caso Strache e il Truce, o la prepotenza sfortunata, "il Foglio", 19 maggio 2019.

Questo anno racconta del più grande spostamento a destra della storia recente, realizzato grazie alla subalternità, ma – diciamolo pure – grazie a una sintonia di fondo di Di Maio con Salvini, al netto delle chiacchiere buone per la campagna elettorale: la svolta securitaria sui provvedimenti, il clima xenofobo sull'immigrazione, lo strapotere degli Interni sui porti chiusi, con circolari mai contestate nelle sedi formali e con atti concreti.

Alessandro De Angelis, Il provvidenziale casino, HuffPost, 29 aprile 2019

Essere di parte non significa necessariamente essere faziosi.

Marco Cappato, Massimo Bordin ha dimostrato che essere di parte non significa essere faziosi, "il Fatto quotidiano", 17 apr 2018.