Due parole sull’arresto di Battisti

Battisti è stato arrestato perché una serie di protezioni in Sud America sono venute a mancargli a causa di mutati climi politici e convenienze locali. Scarsi i meriti italiani. Questa lezione vale per tutti i problemi con nazioni in quadranti geopolitici distanti e con regimi e culture differenti dalle nostre (si veda il caso Regeni, sul quale la verità si saprà quando e come future autorità egiziane decideranno che fa loro comodo).

Lo show mediatico all’aeroporto di Salvini & Co. sta facendo più chiasso del necessario; se al governo ci fosse ancora Renzi, o Gentiloni, o chi vi pare, avrebbe fatto più o meno lo stesso, con differenze marginali dettate da tratti caratteriali differenti.

La conclusione è sempre quella: non abbiamo una politica estera autorevole. Non abbiamo una classe dirigente seria.